ivanradman.com
ENGLISH  HRVATSKI  DEUTSCH  ITALIANO
HOME  DIPINTI  DISEGNI  RITRATTI  FOTOGRAFIA  RETROSPETTIVA  E-SHOP  ARTISTA  CONTATO  
PAROLE DI CRITICA||

akademik Tonko Maroević
 

Il viatico per Ivan Radman

Ai suoi primi passi espositrici giovane Ivan Radman si representa con i disegni in bianco e nero su carta, che è la tecnica che cerca primato e la massima semplicità. La scelta dei motivi è estremamente povero e modesto, è un paesaggio nativo della regione, le scene in cui la roccia cade in mare, dove la piega costa si sovrappone con i ritmi delle onde, dove il mare all'orizzonte abbraccia il cielo incommensurabile. Date con firma conferma che tutti i pezzi erano d'un fiato, in rapporto diretto con l'oggetto, la registrazione diretta di impressioni visive ed emozionali come i log da qualcun soggiorno nel amato parte.


Monocromatico è modesto, ma riduttivo vuole essere grande. Dietro l'apparente modestia si nascose indiscusso la tendenza contemplativa e meditativa, il bisogno di estrare essendo dal visto. Radman bisogno di riassumere e fare riferimento alla purezza mettiamo a confronto con approccio Francescano o Zen buddista al fenomeno della natura. Ma proprio a causa del suo orientamento artistico, si sente l'incidenza e interpretata in modo prevalente in termini di luce e ombra, forma e confini, vuoto e pieno, nero e bianco. Dato che, chiama modello riconosciuto di pittore Vaništa per esempio è chiaro che il disegno è inteso come scoperta di un'armonia interiore, penetrando ordine metafisico, l'istituzione di un sistema e la struttura immanente.

Paesaggi costieri di Punta Skala vicino Patrizane servono Radman per ottenere tensioni organici delle linee e macchie, per, in delicato confronto di orizzontali e verticali, tessere la rete nonconvenzionale di nodi densi e di punti ampi, per, dal' abbondanza dei dati, estrarre solo le coordinate del determinante spaziali e rifrazioni della luce. Naturalmente, la superficie del mare provoca reazione di bracci più uniformi, le barriere di soccorso stimolano dotto piu nervose, accenni di vegetazione formano spasmi di nuclei bui. In ogni caso, possiamo dire che Radman non mira di bellezza di linee o di trafilate virtuosita, o non anche sottolinea con alcuni trucchi scenografic i piani di profondità, ma raggiunge, con accumuli sapienti, toni appropriati e valori grafici, la piena espressività di un intervento minimo nel telaio.

Ho avuto l'opportunità di vedere i disegni da Radman, su temi architettonici e urbani. Costruttività e geometria di templati lo costrinsero a scrivere, più sobrio e obiettivo, il puro dialogo verso l'ombreggiatura neutra e lacune ostentate-bianchi. Questa capacità di esprimere in chiave morfologico completamente diverso non nega la sua predilezione per la chiarezza e la pertinenza, parla solo da possibilità di venire alla particolarità dal un altro lato. Infatti, esso prova di una buona comprensione delle specifiche disciplinate: quando si usa grafite sottolinea l'uniformità della luminosità, e quando si uza carbone, gli piace sfarfallare, vibrare dei superfici. Certi sintesi di quella polarizzazione sottile può essere trovato nel trittico-ciclo "Il suono di mare", scritto da estrazione definitivo da qualche motivi di mare vicino Patrizane. Rigorose stave di linee con strati di classificazione morbidi è abbastanza vicino all'astrazione, ma ancora di più, nel titolo suggerito - sinestesia dei ritmi visivi e uditivi, e anche nell' autonomia raggiunta dei segni di qualcuno significato trascendente.

All'inizio di Ivan Radman ce nulla di neofita. Rimane la questione di andare senza pretenziosità e non tradire la purezza raggiunta.

Tonko Maroević, accademico
Zagabria, 2002.


Tonko Maroević:
Il viatico per Ivan Radman

 
Copyright © 2002 – Ivan Radman, All Rights Reserved.